I 10 Migliori Cani Da Guardia – Guida Alla Scelta GIUSTA!

I migliori cani da guardia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

*Questo articolo potrebbe contenere pubblicità o link di affiliazione.

Indice Dei Contenuti
    Add a header to begin generating the table of contents

    Questa è una guida dettagliata (e lunga) sul come scegliere uno tra le migliori razze di Cani da guardia.

    In questo articolo tratterò i seguenti argomenti:

    • Perché adottare un cane da guardia
    • Descrizione di ognuna delle 10 migliori razze di cani adatti alla guardia
    • L'attitudine alla guardia di ognuna delle 10 razze
    • Come si comportano questi 10 cani con i bambini
    • Come si comportano questi 10 cani da guardia con gli estranei
    • Il livello di aggressività di ogni cane da guardia su questa lista
    • Come si comportano questi 10 cani con il padrone e la famiglia
    • Come si comportano questi 10 cani da guardia con gli altri cani
    • L'importanza dell'addestramento per i cani da guardia

    Quindi, se stai valutando l'idea di adottare uno dei migliori cani da guardia per proteggere te stesso e la tua casa, sono sicuro che questa guida saprà delucidare ogni dubbio che potresti avere.

    Perché adottare un cane da guardia

    addestramento cane addestrare un cane cani da guarda durante corso di obedience.

    Coi tempi che corrono la sicurezza è una priorità di tutti. Non mi piace essere pessimista nei confronti delle persone, ma ogni tanto si ha decisamente l’impressione che il mondo stia diventando un luogo sempre più imprevedibile.

    In ogni modo, per dormire sonni più tranquilli e avere una presenza di costante sicurezza, esiste un’ottima soluzione: adottare un cane da guardia.

    Per cani da guardia si intendono tutti quegli esemplari appartenenti a razze addestrabili per adempiere a tale compito, quello da guardiano per l’appunto.

    Nella maggior parte dei casi questi cani vantano un retaggio secolare, se non addirittura millenario, di allevamento, selezione e addestramento a tale scopo, per il quale sono naturalmente portati.

     Un buon cane da guardia non solo proteggerà la tua casa e i tuoi familiari in caso di pericolo, ma veglierà costantemente sullo stato del suo territorio, non mancherà di avvisare un rischio percepito e sarà profondamente legato ai membri del suo branco.

    Insomma, se la sicurezza della tua persona, dei tuoi cari o della tua proprietà è un chiodo fisso di cui non puoi non preoccuparti un buon cane da guardia potrebbe davvero fare al caso tuo.

    Naturalmente, ma questo mi auguro non ci sia nemmeno bisogno di specificarlo, pur essendo un animale dedito al lavoro di protezione sempre un cane rimane: attenzioni, cure e amore non dovranno mai mancargli.

    Inoltre non pensare che una razza indicata come da guardia, non appena inserita nel contesto di casa, inizi di sua spontanea volontà a comportarsi di conseguenza.

    Tutti i cani, e in particolar modo gli esemplari da guardia, necessitano di un rigoroso addestramento e di un’attenta socializzazione, di modo che la loro natura possa esprimersi al meglio, in maniera equilibrata e obbediente.

    Se trovi dunque che un cane del genere possa rappresentare un valido aiutante per mantenerti in sicurezza, nonché un inseparabile compagno di vita, continua nella lettura di questo articolo e vieni alla scoperta di alcune fra le migliori razze di cani da guardia esistenti.

    I migliori Cani da guardia presi in considerazione


    1

    1. Bull Mastiff

    migliori cani da guardia bullmastiff-min

    Il Bull Mastiff, o Bulmastiff, è un cane da guardia di origine inglese, selezionato a partire dall’incrocio dell’English Mastiff e l’Old English Bulldog. 


    Questo imponente molosside può raggiungere i 68 cm d’altezza al garrese e i 59 kg nei maschi, attestandosi a 66 cm d’altezza e una 50ina di kg di peso nelle femmine.


    Insomma, non si tratta certo di un cagnolino da monolocale. 


    Il Bullmastiff, riconosciuto ufficialmente come razza a sé nel 1924, presenta sì una struttura fisica potente e temibile, ma è dotato di un temperamento piuttosto mite ed equilibrato.


    Oltre ad essere un irriducibile amante della compagnia familiare, questo cane è una garanzia nei confronti degli intrusi indesiderati ma senza che dimostri eccessi di impulsività o aggressività.


    Se addestrato in modo corretto e rigoroso, se fatto socializzare prematuramente e abbondantemente e se trattato con rispetto e amore da tutta la famiglia il Bullmastiff non solo si rivelerà un perfetto custode della casa, ma anche un inseparabile compagno di vita.

    2

    2. Pastore belga Malinois

    migliori cani da guardia malinois-min

    Il pastore belga di tipo Malinois, una delle 4 varianti riconosciute di questa razza, è un cane selezionato nell’attuale Belgio ma dalle origini risalenti ai cani da pastore presenti nell’Europa nord occidentale.


    Non a caso è molto simile al cane da pastore tedesco nell’aspetto, dal quale però differisce per diversi particolari.


    I maschi di Malinois possono misurare 62 cm di altezza al garrese mentre le femmine possono giungere ai 58 cm.


    Il peso ideale per questi esemplari non dovrebbe comunque superare i 30 kg, chiaramente in proporzione alle dimensioni dell’animale.


    Il primo standard per questo pastore belga è stato fissato nel 1894 nonostante l’acceso dibattito a tal riguardo, ma solo nelle ultime decadi questa razza ha riconquistato un pregio e una popolarità apparentemente sfumati.


    Adattissimo per fungere da cane da guardia, il Malinois è anche un ottimo cane da lavoro, servendo svariate forze dell’ordine, squadre di salvataggio e recupero, nonché assolvendo al suo compito ancestrale: quello di pastore. 


    Questa razza è caratterizzata da un temperamento estremamente vivace e vitale, pieno di energie e dall’acutissima intelligenza. 


    Proprio per questi motivi è comunque necessaria un addestramento serio e rigoroso, condotto dalla mano ferma di un padrone che sappia imporsi come vero leader del branco.


    Se educato e socializzato correttamente, oltre che un ottimo guardiano il pastore belga Malinois si rivelerà anche un affettuosissimo membro della famiglia.

    3

    3. Pastore tedesco

    La guida sul cane da pastore tedesco 1

    Il cane da pastore tedesco, conosciuto generalmente come Pastore tedesco o Pastore alsaziano, è probabilmente il cane da guardia più celebre al mondo.


    Selezionato alla fine dell’Ottocento da esemplari da pastore autoctoni dell’area germanica, questa razza venne riconosciuta ufficialmente nel 1901 e da allora la sua popolarità decollò.


    Il Pastore tedesco infatti non solo è un ottimo cane da guardia, ma uno straordinario cane da lavoro in generale. 


    Sono veramente pochi gli ambiti in cui questo magnifico cane non sia stato impiegato e la sua forma fisica, la sua incredibile intelligenza e il suo carattere equilibrato l’hanno reso apprezzabile globalmente.


    I maschi di questi animali raggiungono i 65 cm al garrese e i 40 kg di peso, le femmine si fermano solitamente ai 60 cm con un peso massimo di circa 32 kg.


    Il cane da pastore tedesco rappresenta una delle scelte migliori se si vuole adottare un cane da guardia proprio in virtù della sua grande versatilità.


    Questo animale è difatti in grado di proteggere voi, i vostri cari e la vostra proprietà vegliando senza sosta sul suo territorio.


    Si tratta di un cane dotato di grandi doti fisiche e mentali, in grado di sovrastare fisicamente chiunque lo minacci ma con la giusta tempra per discernere in quali casi attaccare e in quali no.


    Il Pastore tedesco inoltre potrà essere inizialmente diffidente nei confronti degli estranei, ma se ben addestrato e socializzato fin da piccolo potrà rivelarsi anche il più simpatico dei giocherelloni, estremamente legato alla propria famiglia e ai propri cari.


    Ovviamente necessita di una rigorosa educazione e di un padrone capace.

    Leggi Anche Questo: La Guida Sul Pastore Tedesco

    4

    4. Dobermann pinscher

    migliori cani da guardia dobermann-min

    Altro celeberrimo cane da guardia tedesco è il Dobermann Pinscher, selezionato a partire dalla metà del XIX secolo proprio a tale scopo.


    Il suo creatore infatti selezionò questa razza incrociando diversi esemplari canini, ottenendo quello che alla fin fine si rivelò un animale bello, forte e funzionale per diversi scopi.


    Il Dobermann è sicuramente un cane che, almeno fisicamente, mette certamente in soggezione. 


    I maschi possono raggiungere i 72 cm al garrese e pesare fino a 45 kg, le femmine invece sfiorano i 68 cm con un peso massimo pari a 35 kg.


    La corporatura snella ma muscolosa, i lineamenti eleganti ma dall’aria pericolosa e l’attitudine protettiva di questo cane hanno contribuito allo stereotipo che circola su questa razza.


    I Dobermann in effetti non sono cani feroci e aggressivi, specialmente se fatti socializzare fin da piccoli e addestrati in modo serio e competente.


    Ciò che invece è vero è che, in virtù del profondo amore che li lega alla propria famiglia (specialmente i bambini), non esiteranno un solo secondo a battersi per l’incolumità del proprio padrone e dei suoi cari.


    E in questi casi sì, il Dobermann si rivela davvero un incontro spiacevole. 


    Non per questo si deve giudicare questa razza come “cattiva” o inaffidabile, soprattutto vista l’intelligenza che può vantare e la buona versatilità d’utilizzi per cui i suoi esemplari sono tutt’ora impiegati.


    Per adottare un Dobermann e farlo diventare un impeccabile cane da guardia e compagnia servono comunque tanta dedizione e una discreta dose di polso fermo, non comune a tutti i padroni di cani.

    5

    5. Cane corso

    migliori cani da guardia cane corso-min

    Il Cane Corso è una razza canina originaria della nostra penisola, di origine antica e rurale e, almeno un tempo, estremamente diffusa in tutt’Italia.


    Il Corso è un molosside che fu ampiamente impiegato per la difesa personale e della proprietà, per la conduzione di greggi e mandrie nonché per la guardia.


    Alcune antiche testimonianze romane lo vedrebbero anche come cane impiegato in azioni belliche.


    In tempi più recenti guadagnò una triste fama per essersi dimostrato uno dei cani preferiti dai briganti meridionali, dai quali veniva sfruttato e impiegato non solo per la difesa personale ma anche per il compimento di crudeli e spietate efferatezze.


    La fisicità di questi cani, alti fino a 68 cm e dal peso variabile fra i 50 e i 60 kg (a seconda del sesso dell’animale) li ha resi temuti e malfidati, nonostante il loro temperamento sia molto più equilibrato di quel che si possa pensare.


    La “de-ruralizzazione” di metà Novecento fece calare drasticamente i numeri della razza, che riguadagnò una crescente popolarità a partire dalle decadi successive, specialmente nel Meridione italiano.


    Il Cane Corso è un perfetto cane da guardia, infaticabile e irremovibile protettore del proprio territorio. 


    Si consideri però che non è propriamente un cane da compagnia e, al di fuori del padrone, non è scontato che si leghi affettuosamente anche agli altri membri della famiglia.


    Si tratta di un animale naturalmente diffidente nei confronti di sconosciuti e di altri cani, coi quali mostra ben poca socievolezza e dimestichezza.


    Per queste ragioni il padrone (si spera consapevole ed esperto) dovrà premurarsi di far socializzare, educare e addestrare il Corso in quest’ordine, imponendogli una rigida e ferma leadership.

    6

    6. Akita americano

    migliori cani da guardia akita-min

    L’Akita americano è una razza a sé stante riconosciuta abbastanza recentemente.


    La sua discendenza riporta chiaramente a quella dell’Akita Inu, cane giapponese molto popolare, dalle origini antichissime e dalle caratteristiche uniche.


    L’Akita americano ha cominciato a differenziarsi dal progenitore nipponico all’inizio del Novecento, quando questi cani (originariamente impiegati per la caccia o per la guardia) vennero sfruttati anche come animali da combattimento.


    Per renderli più possenti e aggressivi vennero incrociati con razze molossidi europee e assunsero le fattezze che oggigiorno conosciamo.


    Si diffusero poi in Occidente in seguito alla Seconda Guerra mondiale e da lì, anche grazie al loro magnifico aspetto, vennero allevati con sempre maggiore intensità, mentre in Giappone la razza dell’Akita venne riselezionata in direzione tradizionale.


    L’Akita americano è un cane possente e di forte costituzione: gli esemplari maschi possono raggiungere i 71 cm di altezza e i 60 kg di peso, le femmine invece si stabiliscono sui 66 cm al garrese e i 50 kg.


    Come cani da guardia sono pressoché perfetti, ma per inserirsi in maniera efficace all’interno del nucleo familiare (al quale saranno legatissimi pur mantenendo margini di autonomia) necessità di una rigida educazione.


    Non è un cane naturalmente socievole né coi propri simili né con gli estranei, dai quali diffida categoricamente, per far emergere al meglio le sue doti caratteriali sarà dunque bene farlo socializzare fin da piccolo.


    L’importante è non farsi ingannare dal meraviglioso aspetto di questo animale: l’Akita americano è un cane fiero, forte e leale, ma dev’essere affidato a mani esperte e competenti per dimostrare tutto il suo valore.

    7

    7. Dogo argentino

    Dogo argentino - migliori cani da guardia

    Il Dogo argentino è un cane di taglia medio grande originario, com’è facile intuire, della bella e selvaggia Argentina.


    La creazione di questa razza risale alla prima metà del Novecento, quando il dottor Antonio Nores Martìnez procedette ad incrociare una serie di razze autoctone ed europee.


    Partì in effetti dal Perro de Pelea Cordobés, un cane derivante da accoppiamenti misti fra molossidi europei impiegato per la lotta.


    A partire da questi esemplari seleziono successivamente un’altra razza dalle forme armoniche, dalla spiccata prestanza fisica, priva del prognatismo tipico dei molossidi ma dal temperamento altrettanto ardito.


    Il risultato di queste sperimentazioni fu il Dogo, il cane bianco che tutti conosciamo e che, sebbene già completo nel 1947, fu riconosciuto soltanto nel 1973.


    I maschi di questi cani possono sfiorare i 68 cm d’altezza e i 45 kg di peso, mentre le femmine rispettivamente i 65 cm al garrese e i 40 kg.


    Ciò che invece non cambia è l’attitudine difensiva di questi cani, perfetti per proteggere da malintenzionati il padrone o la sua proprietà. 


    Tuttavia il Dogo non è un cane affatto facile da gestire, sia per ciò che riguarda i normali rapporti umani al di fuori del nucleo familiare sia per ciò che concerne gli altri cani.


    Nella fattispecie infatti si tratta di una razza diffidente e dominante, che mal sopporta presenze che non siano quelle a lui conosciute.


    Gli stessi rapporti familiari si rivelano complessi e diversificati quando si parla del Dogo argentino: nonostante si affezioni un po’ a tutti i membri del nido, solo ad uno (e se educato correttamente) si mostrerà sottomesso come ad un capobranco.


    Va inoltre segnalato che i Dogo argentini possiedono uno accesissimo istinto predatorio, in virtù del loro impiego da cani da caccia.

    8

    8. Pastore maremmano

    la guida sul cane pastore maremmano abruzzese 2

    Il pastore maremmano abruzzese è un’altra razza di cane da guardia tipica della penisola italica, sviluppatasi in tempi veramente antichissimi e pervenuta pressoché intatta fino al giorno d’oggi.


    Esistono diverse varietà di pastore abruzzese, di cui la variante del Maremmano è quella più piccina coi suoi soli 73 cm d’altezza nei maschi e i 68 cm d’altezza per le femmine, con un peso stimato di circa 45 o 40 kg a seconda del sesso.


    Insomma, non stiamo parlando di un animale da coccolare in grembo sul divano di casa. 


    Il pastore maremmano abruzzese è un cane dalle origini antichissime, rustico nell’aspetto e dalla salute forte, bellissimo e fiero nell’aspetto e dal temperamento senza fronzoli.


    Questo “bianco custode” è difatti un cane montanaro e come tale manterrà sempre la propria dignità, la propria fierezza e la propria indipendenza ben integre, proprietà dalle quali non si separerà mai nemmeno per il proprio padrone.


    Ciò non significa tuttavia che sia un cane impossibile da gestire: va solo educato all’obbedienza rispetto ai compiti dettati dal capobranco, che tuttavia non potrà pretendere che questo animale lo compiaccia in ogni sua minima richiesta.


    Messo questo in chiaro rimaniamo con un cane tendenzialmente docile e dalle maniere alquanto miti, educato con la famiglia ma mai servile.


    Il pastore maremmano poi, reduce da un passato millenario da difensore delle greggi in transumanza, è un guardiano formidabile. 


    Non tollera che gli sconosciuti invadano il proprio territorio e si avvicinino ai suoi cari, ma è capace di sopportare bene e rivelarsi piuttosto socievole con gli altri cani (con cui è stato abituato a collaborare fin dalle sue origini).


    Insomma, il pastore maremmano abruzzese è un eccellente cane da guardia che richiede un padrone consapevole del suo carattere e una buona esperienza per gestirlo.


    Leggi Anche Questo: La Guida Sul Pastore Maremmano

    9

    9. Schnauzer gigante

    migliori cani da guardia schnauzer gigante -min

    Lo Schnauzer gigante, di cui la nomenclatura originale è Riesenschnauzer, è un cane da lavoro tedesco di grandi dimensioni particolarmente adatto al ruolo di guardiano.


    La sua selezione in verità fu fatta partire da esemplari di pastore tirolese e da bovari delle fiandre, ma lungo il corso dei secoli questa razza si stabilì definitivamente in Germania, per la precisione nell’area di Monaco di Baviera.


    Sebbene l’integrità di razza fu fissata già nel 1880, questo grande cane baffuto di birrai e macellai fu presentato per la prima volta in esposizione nel 1922.


    Da allora venne ufficialmente riconosciuto e impiegato nelle attività più svariate.


    Le sue dimensioni, oscillante fra i 60 e i 70 cm con un peso compreso fra i 35 e i 45 kg, e il suo aspetto severo lo hanno chiaramente indirizzato verso carriere più difensive.


    Oltre che come cane da guardia lo Schnauzer gigante è utilizzato anche come cane poliziotto o d’ausilio alle forze dell’ordine, specialmente in virtù della sua attitudine al lavoro e dalla sua invidiabile prestanza fisica.


    Il temperamento del Riesenschnauzer risulta però alquanto mite ed equilibrato, certamente deciso e coraggioso ma anche dolce e premuroso. 


    L’affetto, la dedizione e la pazienza che dimostra nei confronti della famiglia lo hanno reso un cane molto appetibile anche per la Pet Therapy.


    Per essere gestito correttamente tuttavia serve un padrone dalla mano ferma e decisa, mai esagerato nelle proprie imposizioni ma capace di imporsi come unico e coerente leader del branco.

    10

    10. Rottweiler

    La guida sul cane rottweiler 4

    Non servono tante introduzioni per presentare il Rottweiler, uno dei cani più celebri e conosciuti globalmente.


    I suoi antesignani vantano origini antichissime, risalenti addirittura agli antichi Romani, nonostante la sua consacrazione avvenne nella città tedesca di Rottweil da cui poi prese il nome.


    I mandriani e i macellai della cittadina tedesca apprezzavano particolarmente questi cani per le loro doti da guardiani: incredibilmente fedeli, tenaci, forti e coraggiosi. 


    Incrociando a tali esemplari altre razze ottennero quello che oggi tutti noi conosciamo come Rottweiler, il cui legato razziale è ben definito da precisi standard.


    Gli esemplari maschi vantano un’altezza massima al garrese pari a 68 cm ed un peso di circa 50 kg, le femmine, pur essendo più minute, si attestano ai 63 cm massimi e i 42 kg di peso.


    Insomma, il Rottweiler non è certamente un cagnolino da monolocale. 


    Inoltre questo cane non è fra i più semplici da gestire e allevare, nonostante la pasta tenera di cui è fatto al di sotto della scorza esterna ben più dura.


    Il Rottweiler infatti è un cane dal carattere e dal temperamento assai forti, decisi e autorevoli, sempre pronto all’azione e allo svolgimento del suo dovere.


    La sua attitudine alla difesa e alla guardia lo hanno stigmatizzato come uno fra i tanti cani pericolosi, scordandoci però che tale pericolosità (certamente esistente) dipende nella maggior parte dei casi dall’addestramento e dalla cura fornitigli dal padrone.


    Serve dunque polso fermo, rigore, consapevolezza ed esperienza per crescere correttamente un Rottweiler che, se trattato come dovrebbe, si rivela un incredibilmente amorevole e premuroso cane di famiglia.


    Leggi Anche Questo: La Guida Sul Rottweiler

    Caratteristiche dei cani da guardia

    La guida sul cane da pastore tedesco 5

    Tutti i cani da guardia, nonostante le differenze che tra essi intercorrono, mostrano alcune caratteristiche comuni e alquanto sviluppate.

    Prima fra tutte è senz’ombra di dubbio l’attaccamento al proprietario e alla famiglia in generale, nonché una forte territorialità che si manifesta nell’ostilità nei confronti di intrusi indesiderati. 

    Ma questo in fondo è il prerequisito per ogni buon cane da guardia che si rispetti.

    Altro fattore comune a tutte queste razze è la necessità che sia un padrone esperto o comunque consapevole a gestirle.

    L’educazione, la socializzazione e l’addestramento di tutti questi cani da guardia non è infatti una passeggiata, per qualcuno di più e per altri di meno, e TUTTI gli esemplari in questione avranno bisogno di una guida ferma, sicura di sé e coerente, che sappia dimostrarsi un vero e proprio capobranco. 

    Le modalità e le interazioni specifiche da sviluppare con l’animale variano poi di razza in razza.

    Esistono però anche numerose differenze fra queste razze, motivo per cui per alcuni padroni una potrebbe essere preferibile all’altra.

    Una maggiore territorialità potrebbe essere preferibile in alcuni contesti, così come invece un maggiore adattamento alla vita indoor e alla compagnia familiare i altri.

    Insomma, tutto dipende dalle tue necessità di proprietario del cane e sta a te scegliere la razza che meglio si adatta a tali esigenze, senza pretendere di stravolgere la natura del cane.

    Inoltre, nel momento in cui opererai quali razza di cane da guardia farà al caso tuo, premurati con una buona dose di autocritica di essere in grado di poter tener testa all’impegno che ti stai assumendo: solo in questo modo potrai donare a te, ai tuoi cari e al tuo futuro cane una vita felice e serena.

    Attitudine alla guardia

    1

    1. Bull Mastiff - Attitudine Alla Guardia

    Ottima attitudine alla difesa del padrone, della famiglia e della proprietà.

    Se addestrato correttamente a tale compito saprà distinguere, sempre con l’aiuto del padrone, cosa rappresenta un pericolo e cosa no.

    Inoltre il Bullmastiff è un cane con un grande autocontrollo e un ricorso al morso veramente ben calibrato.

    2

    2. Pastore belga Malinois - Attitudine Alla Guardia

    Cane estremamente dedito al padrone e alla famiglia, che difenderà fino alla fine e non mancherà di avvisare in caso di necessità.

    Il pastore Malinois non è comunque un cane né diffidente né antisociale, di conseguenza ciò che lo trasformerà in un perfetto cane da guardia sarà uno specifico addestramento, capace di affinare la sua attitudine alla guardia.


    3

    3. Pastore tedesco - Attitudine Alla Guardia

    Il pastore tedesco è un ottimo cane da guardia proprio in virtù del suo attaccamento al padrone e al suo territorio, che difende e protegge irremovibilmente.


    Il suo spirito da pastore sempre all’erta lo rende un guardiano naturale pressoché perfetto, che comunque andrà socializzato ed educato onde evitare che le sue diffidenze si sviluppino eccessivamente.

    4

    4. Dobermann Pinscher - Attitudine Alla Guardia

    Il Dobermann è forse uno dei cani da guardia per eccellenza, dalla straordinaria capacità d’attenzione e dall’irremovibile dedizione che mostra nei confronti del padrone.


    Da esso però si attenderà ordini e segnali ben precisi rispetto a quelli che sono i suoi compiti, altrimenti la sua territorialità e la sua diffidenza potrebbero sfociare in eccessi.

    5

    5. Cane Corso - Attitudine Alla Guardia

    Il Corso è un altro guardiano per eccellenza, senza fronzoli e bizzarre vie di mezzo.


    La spiccata territorialità di questo cane precede la sua fama, e per le proprietà del padrone è pronto a battersi fino all’ultimo sangue.


    Si tratta di un guardiano attento e inesorabile, molto serio nel suo dovere e che ha bisogno di una grande opera di socializzazione per non trasformarsi in una presenza costantemente ostile.

    6

    6. Akita Americano - Attitudine Alla Guardia

    L’Akita americano, pur avendo una marcata individualità, è molto devoto al buon padrone e estremamente territoriale.


    Non si tratta di un guardiano particolarmente tollerante (e forse per questo anche molto apprezzato) e c’è bisogno che il padrone lo istruisca a dovere riguardo le specifiche situazioni in cui reagire.


    I propri spazi e il padrone rimangono comunque dei mantra per l’Akita americano.

    7

    7. Dogo argentino - Attitudine Alla Guardia

    Il Dogo argentino si rivela essere un cane particolarmente adatto alla guardia in virtù della sua spiccata dedizione al padrone e alla famiglia.


    Presenze che non rientrino in questa categoria non sono particolarmente gradite al Dogo, che necessita di un’adeguata educazione se non lo si vuole far divenire eccessivamente territoriale e ostile.

    8

    8. Pastore maremmano - Attitudine Alla Guardia

    Il pastore maremmano abruzzese è un guardiano impeccabile, incorruttibile e irremovibile.


    Non tollera alcun tipo di presenza esterna in quello che percepisce come il proprio territorio, né permette ad alcuno di indesiderato di avvicinarsi al padrone e alla sua proprietà.


    Una corretta socializzazione è necessaria per far comprendere al cane quale sia il comportamento da tenere a seconda dei casi, non si pensi tuttavia di renderlo un giocherellone amichevole con tutti.

    9

    9. Schnauzer gigante - Attitudine Alla Guardia

    Il Riesenschnauzer si presta come un equilibrato e versatile cane da guardia, particolarmente attaccato al padrone e alla famiglia.


    La sua tolleranza nei confronti di presenze estranee è comunque buona, ma non si pensi per questo che non sappia distinguere fra chi è un pericolo e chi è innocuo.


    L’intelligenza, l’equilibrio caratteriale e il buon autocontrollo dello Schnauzer gigante non precludono però la necessità di un’adeguata educazione da parte del padrone.

    10

    10. Rottweiler - Attitudine Alla Guardia

    Il Rottweiler è un cane estremamente adatto al ruolo di guardiano e la sua impostazione naturale gli suggerisce tale orientamento.


    Si tratta di una razza dalla spiccato senso di protezione nei confronti di persone o proprietà, che non esiterà a difendere in alcun caso e ricorrendo, se davvero necessario, alla forza bruta.


    Onde mitigare questo deciso temperamento del cane saranno necessari una buona educazione e un’altrettanto valida socializzazione.


    Per istruire al meglio il Rottweiler sui suoi compiti da guardiano sarebbe inoltre bene addestrarlo specificamente a tale scopo.

    Come Si Comportano questi 10 cani da guardia Con i bambini

    1

    1. Bull Mastiff Con I Bambini

    I Bulmastiff sono cani dolci, premurosi e affettuosi nei confronti dei bambini. Sono in grado di legare con essi e di essere molto pazienti nei loro confronti, prendendoli sotto la loro ala protettiva.
    Vista la stazza del cane è bene comunque vigilare sulle loro interazioni coi più piccoli.

    2

    2. Pastore belga Malinois Con I Bambini

    Il Malinois ama follemente i bambini, suoi prediletti compagni di giochi e suoi protetti per eccellenza.

    Per questa ragione va tuttavia socializzato ed educato a dovere, di modo che non diventi troppo esuberante o iperprotettivo nei loro confronti, inseguendo (per gioco) tutti i bambini che vede correre o scambiando un interazione ludica come un pericolo per i suoi piccoli amici.

    3

    3. Pastore tedesco Con I Bambini

    Il pastore tedesco è un cane affettuoso e paziente nei confronti dei bambini, dei quali non disdegnerà la presenza ma che, soprattutto, si premurerà di difendere ostinatamente.

    L’intelligenza e l’equilibrio di questi cani permetteranno al padrone di istruirlo in maniera impeccabile e rapida sul comportamento da tenere coi pargoli.

    4

    4. Dobermann Pinscher Con I Bambini

    Il Dobermann è un cane a cui generalmente piacciono i piccoli di famiglia, sa giocarci in modo tranquillo e li considera come cuccioli da proteggere.

    Tuttavia non è particolarmente paziente e tollerante di fronte a bambini indisciplinati e poco rispettosi dei suoi spazi, motivo per il quale il cane va socializzato con attenzione e il pargolo educato al rispetto dell’animale.

    5

    5. Cane Corso Con I Bambini

    Il Corso non è proprio un cane adatto ai bambini. Nonostante l’affetto che può sviluppare nei loro confronti, per non parlare poi dell’istinto protettivo, è un cane poco paziente nei loro confronti.


    La sua stazza fisica e la sua naturale tendenza all’imposizione li rende poi poco compatibili rispetto alle interazioni coi pargoli, che dovranno essere sorvegliate e condotte dal padrone.

    6

    6. Akita Americano Con I Bambini

    L’Akita americano può rivelarsi un cane estremamente protettivo e affezionato ai cuccioli d’uomo interni al suo nucleo familiare, ma non per questo è detto che possa andarci sempre d’amore e d’accordo.

    Si tratta infatti di una razza non molto paziente e molto gelosa dei propri spazi, che non devono essere oltrepassati e prevaricati nemmeno dai bambini.

    7

    7. Dogo argentino Con I Bambini

    Il Dogo argentino sviluppa un forte affetto nei confronti del proprio nucleo familiare, anche se con gradi e intensità differenti.

    Può rivelarsi un buon amico e protettore dei pargoli, a patto che esso venga socializzato in maniera esaustiva alla loro presenza ed educato severamente rispetto ai comportamenti da tenere.

    Le interazioni fra le due parti andranno sempre e comunque monitorate.

    8

    8. Pastore maremmano Con I Bambini

    Il pastore maremmano è un cane che, se educato correttamente, saprà rivelarsi mansueto, docile e protettivo nei confronti dei bambini.

    In virtù del suo temperamento fiero e autonomo anch’essi andranno però educati al rispetto del cane, che nel caso si sentisse preso poco seriamente potrebbe perdere la pazienza nonostante il suo intelletto.

    9

    9. Schnauzer gigante Con I Bambini

    Lo Schnauzer gigante è in grado di sviluppare un rapporto di grande affetto, attaccamento e protezione nei confronti dei più piccoli.

    Va socializzato ed educato per rispondere al meglio a questo tipo di compagnia, ma una volta fatto si tratterà di un cane veramente affidabile, giocherellone e paziente nelle interazioni coi bambini.

    10

    10. Rottweiler Con I Bambini

    Il Rottweiler è un grosso cane da guardia che, tuttavia, quando ha a che fare coi bambini si trasforma nel più tenero degli agnellini.


    I pargoli interni al nucleo familiare sono, oltre che suoi protetti favoriti, fedeli amici e inseparabili compagni di gioco.


    Avere dei bambini a stretto contatto con un Rottweiler non è un fattore di rischio, specialmente se il cane è socializzato, educato e considerato dal proprio padrone in modo corretto.

    il Comportano di Questi 10 Cani Da Guardia Con gli estranei

    1

    1. Bull Mastiff Con Gli Estranei

    Il Bull Mastiff è un cane naturalmente diffidente nei confronti degli sconosciuti, specialmente quelli non introdottigli dal padrone.

    Onde evitare che questi cani sviluppino una vera e propria aggressività nei confronti degli estranei è bene farli socializzare con altri esseri umani fin da piccoli, di modo da intenerire questo loro lato più duro.

    2

    2. Pastore belga Malinois Con Gli Estranei

    Il pastore belga Malinois non è particolarmente intollerante nei confronti degli sconosciuti, forse addirittura più il contrario.

    Si tratta infatti di un cane vivace e curioso, che più che diffidenza è facile mostri interesse nei riguardi di un estraneo.

    Rimane il fatto che si tratta di una razza estremamente intelligente e dai sensi sempre tesi, perciò non sarà difficile per un cane di questo tipo avvertire un pericolo imminente.

    3

    3. Pastore tedesco Con Gli Estranei

    Anche il pastore tedesco è un cane da guardia che, piuttosto che un’innata diffidenza nei confronti degli sconosciuti, mostra un vero e proprio interesse quasi analitico.

    Se l’estraneo che si trova dinanzi viene percepito positivamente saprà mostrarsi educato e rispettoso, specialmente se introdotto dal padrone stesso.

    In caso contrario, e non si dubiti delle capacità di discernimento di questi cani, il pastore tedesco agirà senza remore.

    4

    4. Dobermann Pinscher Con Gli Estranei

    L’istinto protettivo del Dobermann è particolarmente sviluppato e questo lo rende alquanto sospettoso di qualsiasi presenza che non sia di casa.


    L’estraneo dovrà sempre essere introdotto al cane dal padrone e, una volta svolti gli onori di casa, quest’ultimo saprà dimostrarsi amichevole e talvolta giocherellone.


    Per dare spazio a questo lato più tollerante del Dobermann il padrone dovrà educare e socializzare il cane all’interazione, onde evitare lo svilupparsi di tendenze ostili o eccessivamente dominanti.

    5

    5. Cane Corso Con Gli Estranei

    Il Corso è un cane estremamente geloso del proprio territorio e gli estranei proprio non li digerisce.


    Di fronte a uno sconosciuto che si approssimi alla sua proprietà è facile che abbai ferocemente e mostri segnali d’ostilità, rivelando la sua propensione alla difesa aggressiva.


    Soltanto mediante un’accurata opera di socializzazione intrapresa dal padrone questi cani possono imparare a distinguere il pericolo fra le varie situazioni, nonché imparare a tollerare uno sconosciuto (invitato) all’interno del proprio territorio.

    6

    6. Akita Americano Con Gli Estranei

    L’Akita è un cane estremamente sospettoso e territoriale, ne consegue che il rapporto con gli estranei non sia proprio il suo forte.


    Sa far intendere il proprio stato d’animo e, se non è a proprio agio, da palese segno della propria ostilità.


    Soltanto l’intervento del padrone può evitare che questa naturale tendenza del cane sfoci in qualcosa di peggio.

    7

    7. Dogo argentino Con Gli Estranei

    Il Dogo argentino è un ottimo cane da guardia e da difesa personale, ne va da sé che non vada particolarmente d’accordo con gli sconosciuti.


    Anche se nei confronti dell’uomo la selezioni di questi cani è stata molto rigida, la tendenza dominante del Dogo può sempre palesarsi e sfociare nell’aggressività.


    Per questo è fondamentale che il padrone faccia intendere al Dogo che sarà lui a decidere se un estraneo è da considerarsi amichevole oppure ostile, non il cane.

    8

    8. Pastore maremmano Con Gli Estranei

    Il pastore maremmano abruzzese è assai poco cortese nei confronti degli estranei, che accoglie di solito a tonanti latrati.


    La natura di questo cane non può certo mutarsi e la selezione millenaria di questi cani da guardia ha sortito risultati pressoché impeccabili.


    L’unica “arma” a disposizione del padrone è una precoce socializzazione e un’educazione del cane tale per cui, ad un cenno del proprietario, il cane sappia quietarsi di fronte a uno sconosciuto.

    9

    9. Schnauzer gigante Con Gli Estranei

    Il Riesenschnauzer, da bravo guardiano quale può essere, tiene un atteggiamento di sana diffidenza nei confronti degli estranei, né eccessivamente permissivo né troppo ostile.


    Si tratta infatti di un cane dall’acuta intelligenza e dall’attenzione sempre viva, perciò ad un minimo segnale (sia positivo che negativo) provvederebbe ad abbassare o alzare la guardia.


    Per ottenere questo risultato equilibrato è bene che il padrone socializzi ed educhi adeguatamente lo Schnauzer gigante.

    10

    10. Rottweiler Con Gli Estranei

    Il Rottweiler è dotato di un forte istinto protettivo e per nessuna ragione al mondo permetterà che qualcuno nuocia ai propri cari, motivo per cui si tratta di una razza tendenzialmente diffidente.


    Pur non essendo naturalmente ostile nei confronti di persone estranee è necessario che gli esemplari vengano socializzate a presenze umane estranee fin da cuccioli, di modo da essere controllabili da parte del padrone.

    Come Si Comportano Questi 10 Cani Da Guardia Col padrone e la famiglia

    1

    1. Bull Mastiff Col Padrone E La Famiglia

    Il Bullmastiff è un cane estremamente legato ai propri familiari, tanto il padrone quanto gli altri.


    Con essi dimostra di avere un profondo legame di amore e affetto, sentimenti che però ricercherà e si aspetterà di ricevere in cambio della sua fedeltà.


    Si tratta infatti di un cucciolone nato, perfetto per il caldo nido familiare.

    2

    2. Pastore belga Malinois Col Padrone E La Famiglia

    Il Malinois ama davvero la propria famiglia, partendo dal padrone fino a tutti gli altri membri.


    Con essi stringe infatti un rapporto di reciproca fiducia, affetto e fedeltà, caratteristiche che lo contraddistinguono nettamente dal rapporto con altre figure.


    All’interno della famiglia questo cane si adatta perfettamente, dimostrandosi un ottimo animale domestico da compagnia.

    3

    3. Pastore tedesco Col Padrone E La Famiglia

    Lo stesso pastore tedesco nutre un’affezione smisurata nei confronti dei propri cari, sbilanciata ovviamente nei riguardi del proprio fidato padrone.


    Rispetto e lealtà saranno per questi cani un must, ma a seconda dei membri familiari saprà poi rivelarsi più o meno coccolone, giocherellone, disposto ad obbedire e quant’altro.


    Un perfetto cane di famiglia, il cui baricentro è comunque sempre il padrone.

    4

    4. Dobermann Pinscher Col Padrone E La Famiglia

    Discorso analogo si può fare per il Dobermann pinscher che, soprattutto se abituato correttamente, amerà senza limiti la propria famiglia.


    Si tratta di un cane bisognoso di costanti e generose dimostrazioni d’affetto da parte di tutti i membri del branco, anche se, nemmeno a dirlo, il suo prediletto rimarrà sempre e comunque il padrone.

    5

    5. Cane Corso Col Padrone E La Famiglia

    Il cane Corso, specialmente se socializzato in maniera adeguata, può rivelarsi un vero amante della compagnia familiare.


    Dal padrone e dagli altri membri della famiglia amerà ricevere coccole e attenzioni, e mediante queste sarà un grado di stabilire stabili e duraturi legami con tutti i membri del “branco”.


    Grande attenzione dovrà porre il padrone, vero centro degli affetti del cane, a far sì che il Corso sappia accettare e riconoscere tutti i suoi cari come entità da proteggere e tutelare ad ogni costo.

    6

    6. Akita Americano Col Padrone E La Famiglia

    L’Akita americano, pur non rinnegando la sua natura di cane autonomo, si affeziona molto alla famiglia che sappia rispettare e assecondare i lati più naturali del suo temperamento.


    Coccole e attenzioni saranno sì gradite, ma senza prevaricare troppo alcune sue necessità.


    Per quanto protettivo e legato alla famiglia possa dimostrarsi, è bene che il padrone instauri con l’Akita un chiaro rapporto di dominanza, di modo che il cane non si ritenga al di sopra dei propri affetti.

    7

    7. Dogo argentino Col Padrone E La Famiglia

    Il Dogo argentino sviluppa normalmente un forte senso di attaccamento al nucleo familiare, che si impegna a vigilare e proteggere.


    In esso è anche presente la tendenza a differenziare il livello delle interazioni a seconda dei membri, di cui il preferito indiscusso sarà sempre il padrone.


    Compito del capobranco sarà dunque quello di educare il cane al rispetto e alla (pur parziale) sottomissione alle altre personalità interne al nucleo familiare, di modo che il Dogo non sviluppi comportamenti prevaricanti.

    8

    8. Pastore maremmano Col Padrone E La Famiglia

    Il pastore maremmano è un mansueto e amichevole compagno familiare, che magari non si perde in spassionate dimostrazioni di affetto ma che tiene realmente al padrone e ai suoi cari.


    Non si pensi di forzare la mano per farlo diventare un docile e coccolone cane da salotto perché così non è: la più sincera e importante dimostrazione d’affetto che il pastore maremmano abruzzese saranno rispetto e lealtà.

    9

    9. Schnauzer gigante Col Padrone E La Famiglia

    Lo Schnauzer gigante sa stabilire con la propria famiglia un rapporto di profondo affetto e amore.


    Si tratta infatti di un cane affettuoso e fedele con tutti i suoi cari, capace di portare rispetto e dimostrare amore nei confronti di tutti.


    Soprattutto se fatto socializzare in maniera adeguata dal padrone, il Riesenschnauzer si rivelerà un ottimo cane di famiglia.

    10

    10. Rottweiler Col Padrone E La Famiglia

    Il Rottweiler è un vero cucciolone di famiglia: ama spassionatamente i propri familiari umani e a loro dimostra affetto e fedeltà incondizionate.


    Il padrone sarà sempre il centro del suo mondo e da esso il cane si aspetterà amore, comprensione, equilibrio ma anche una salda leadership.


    Se questi requisiti vengono soddisfatti questa razza si rivela perfetta alla vita familiare.

    Come si comportano questi 10 cani da guardia con gli altri cani

    1

    1. Bull Mastiff Con Gli Altri Cani

    Il Bullmastiff è un cane generalmente tollerante e socievole nei confronti dei propri simili nonostante l’aspetto da bruto.


    Ciò che però tenderà a fare sarà imporsi come individuo dominante e questo, soprattutto con altri maschi di dimensioni simili, potrebbe portare a dei seri problemi.


    Una buona socializzazione e una particolare attenzione alle circostanze sono sempre richieste.

    2

    2. Pastore belga Malinois Con Gli Altri Cani

    Il pastore belga Malinois si dimostra un cane piuttosto amichevole nei confronti dei propri amici a quattro zampe, non essendo un animale né particolarmente prevaricante né tantomeno aggressivo.


    Soprattutto se fatto socializzare in maniera corretta il Malinois farà emergere il suo lato più socievole e collaboratore, sia con i cani a lui estranei sia con quelli interni alla famiglia.

    3

    3. Pastore tedesco Con Gli Altri Cani

    Il pastore tedesco è un cane equilibrato e tendenzialmente rispettoso anche nei confronti dei suoi simili, dimostrando ottime doti di tolleranza e talvolta socievolezza.


    La cosa fondamentale è che si faccia socializzare precocemente il cucciolo di pastore tedesco, di modo che impari a rapportarsi in maniera adeguata con altri cani e non faccia troppo emergere la sua vena dominante, pur presente come in molti cani di taglia grande.

    4

    4. Dobermann Pinscher Con Gli Altri Cani

    Il Dobermann non è certamente una delle razze riconosciute come maggiormente socievoli e aperte all’interazione con altri cani.


    Soprattutto nel caso di esemplari di taglia affine e dello stesso sesso potrebbero verificarsi scontri e ostilità, specialmente quando si parla di maschi.


    La soluzione per smussare questo loro lato caratteriale, nonostante sia impensabile eliminarlo, è la socializzazione precoce.

    5

    5. Cane Corso Con Gli Altri Cani

    Il Corso non è un cane che gradisce la compagnia di suoi simili.


    Al massimo può tollerare la presenza di conspecifici e parenti, ma non è affatto assicurata una serena convivenza. 


    Non è assolutamente un cane socievole e non si può lasciarlo in compagnia di altri cani senza un’adeguata supervisione e controllo.


    La sua natura dominante non può essere spenta, ma soltanto mitigata mediante una generosa socializzazione.

    6

    6. Akita Americano Con Gli Altri Cani

    L’Akita americano, anche in virtù della sua spiccata territorialità, non è indicato per la compagnia con altre razze canine.


    La sua selezione passata vede anche un incitamento all’aggressività nei confronti degli altri cani (dato l’impiego in combattimento) e non gradisce presenze canine a lui estranee né dentro né fuori casa.


    Solo mediante un’adeguata socializzazione si può evitare che mostri ostilità a prescindere nei riguardi di cani esterni al nucleo familiare.

    7

    7. Dogo argentino Con Gli Altri Cani

    Il Dogo argentino non è un cane adatto alla compagnia canina.


    Pur tollerando esemplari della medesima razza, se inseriti in un vero e proprio contesto di branco, i rapporti con altri cani devono essere limitati e controllati attentamente. 


    La sua forte dominanza può portarlo all’aggressività, e l’unica maniera per limare questo spigolo della sua personalità è farlo socializzare precocemente.

    8

    8. Pastore maremmano Con Gli Altri Cani

    Il pastore maremmano abruzzese sa invece dimostrarsi una razza piuttosto tollerante nei confronti di altri cani.


    La sua presenza è naturalmente molto ingombrante e potrebbe causare alcuni problemi se mal gestita, ma lo spirito di collaborazione con altri cani è insito nella sua natura ancestrale.


    Anch’esso però va educato alla tolleranza e al rispetto mediante un’accurata socializzazione infantile.

    9

    9. Schnauzer gigante Con Gli Altri Cani

    Lo Schnauzer gigante può ben adattarsi alla presenza di altri cani, sia all’interno che all’esterno del nucleo familiare.


    Nonostante una certa dominanza specifica della razza, che si rivela soprattutto con cani di taglia grande e stesso sesso, può efficacemente essere socializzato alla tolleranza, all’educazione e all’amichevolezza nei confronti dei propri simili.

    10

    10. Rottweiler Con Gli Altri Cani

    Gli altri cani non sono certo la compagnia preferita del Rottweiler, che in quanto a interazioni coi suoi simili andrebbe sempre sorvegliato.


    La naturale diffidenza, l’istinto di prevaricazione e l’autorità tipici di questa razza rendono più complicate e non sempre socievoli le relazioni del Rottweiler con gli altri cani.


    Per questi motivi tali esemplari andrebbero sempre fatti socializzare prematuramente e, quando necessario, corretti a fronte di comportamenti nocivi.

    L'aggressività in questi 10 cani da guardia

    1

    1. Bull Mastiff - Agrressività

    Il Bullmastiff è un animale generalmente mansueto ma dalla spiccata diffidenza, perciò può reagire in maniera molto ostile se si sente minacciato.


    Difficile è comunque che si dimostri aggressivo senza una buona ragione, a meno che sia stato maltrattato o male addestrato, nonostante una certa tendenza a seguire una preda e a ricorrere al morso in maniera giocosa.


    Se ben socializzato tuttavia, il Bullmastiff non è un cane aggressivo.

    2

    2. Pastore belga Malinois - Agrressività

    Il Malinois è tutto tranne che un cane aggressivo: dotato di ottimo autocontrollo e straordinaria intelligenza è veramente difficile che questa razza si riveli pericolosa se non in casi d’emergenza.


    Non ha una spiccata tendenza al morso né un acceso istinto predatorio, può essere inoltre facilmente educato e corretto nei propri comportamenti a seconda delle situazioni.

    3

    3. Pastore tedesco - Agrressività

    L’intelligenza e il discernimento del pastore tedesco lo rendono un cane estremamente affidabile e per nulla aggressivo SE educato correttamente.


    Non ha istinti predatori, non ricorre facilmente al morso, sa distinguere cos’è una reale minaccia e non attacca niente e nessuno senza un valido motivo.


    Tutto ciò, come già detto, a patto che si faccia socializzare e si addestri rigorosamente.

    4

    4. Dobermann Pinscher - Agrressività

    Il Dobermann non è un cane naturalmente aggressivo ma può diventarlo se in pericolo, se in procinto di stabilire un rapporto di dominanza o se mal addestrato.


    In tutti questi casi la razza mostra una maggior propensione di altre all’attacco, ma tutte queste possono essere evitate (a parte la prima) se il cane viene educato e socializzato correttamente.

    5

    5. Cane Corso - Agrressività

    Il Corso è un cane che può facilmente rivelarsi aggressivo anche al di fuori dei suoi compiti da guardiano, specialmente se mal gestito dal padrone.


    Con estranei, altri cani e altri animali (da cui è attratto in virtù del suo istinto di predazione) il cane Corso può mostrarsi violento e pericoloso.


    Onde evitare ciò è necessario che il proprietario lo addestri in modo fermo, serio e rigoroso.

    6

    6. Akita Americano - Agrressività

    Tanto a causa del suo passato quanto a causa della sua vocazione venatoria, l’Akita americano è un cane che può sviluppare comportamenti aggressivi.


    Pur non essendo troppo estreme, queste tendenze sono facilmente individuabili e devono essere corrette in giovane età mediante un’adeguata socializzazione, nonché tramite un adeguato addestramento.

    7

    7. Dogo argentino - Agrressività

    Il Dogo argentino è un cane che purtroppo può rivelarsi estremamente pericoloso in virtù di alcune sue tendenze aggressive.


    Sia per la sua diffidenza che per il suo accentuato spirito predatorio questo animale può dimostrarsi effettivamente minaccioso, specialmente se mal addestrato o scarsamente socializzato.


    Una solida e ferma educazione è necessaria in questi termini onde evitare una deriva aggressiva del Dogo, cane comunque intelligente e ragionevole.

    8

    8. Pastore maremmano - Agrressività

    Il pastore maremmano abruzzese può sì rivelarsi aggressivo.


    Nella maggior parte dei casi questa tendenza si registra con sconosciuti esterni al nucleo familiare, ma può anche esternarsi nei confronti di un padrone che non sa gestirlo e non ha saputo imporvisi col dovuto rispetto e il necessario polso.


    Si tratta di una razza totalmente priva di istinto predatorio e dalla tempra salda, ma una buona educazione è necessaria a mantenerla calma e non ostile al di fuori dei suoi compiti.

    9

    9. Schnauzer gigante - Agrressività

    Il Riesenschnauzer è un cane poco incline all’aggressività, ma può rivelarsi particolarmente pericoloso nei confronti di malintenzionati e animaletti selvaggi.


    Il suo istinto predatorio è infatti mediamente sviluppato, ma questo così come una naturale tendenza all’imposizione (che può degenerare in ostilità aggressiva) possono essere facilmente controllati mediante un buon addestramento.

    10

    10. Rottweiler - Agrressività

    Il Rottweiler è un cane estremamente protettivo e talvolta possessivo, ma non propriamente aggressivo.


    Se educato e addestrato correttamente, oltre a mitigare il suo carattere, si otterrà anche come risultato un maggiore controllo nelle reazioni e nei comportamenti del cane a fronte di elementi per lui stressanti.


    Considerando la sua forza fisica e l’entità del suo morso, pur essendo dotato di una buona intelligenza, il Rottweiler va ben educato e talvolta controllato.

    Cosa tenere a mente prima di adottare un cane da guardia

    I 10 Migliori Cani Da Guardia – Guida Alla Scelta GIUSTA! 1
    • Valuta attentamente quali sono le tue esigenze e a quali il tuo cane da guardia dovrebbe rispondere.
    • Pensa in maniera cosciente agli spazi, al tempo e all’impegno che potresti mettere a disposizione del tuo cane da guardia.
    • Rifletti sulla tua situazione familiare e su quali interazioni proporrai al cane, scegliendo una razza coerente e adeguata a tali propositi.
    • Non cercare di stravolgere la natura del tuo cane da guardia, ma piuttosto valorizzala a seconda delle tue necessità.
    • Fai socializzare, educare e addestrare il tuo cane da guardia da un professionista esperto.

    Seguendo tutte queste importanti indicazioni avrai a disposizione un perfetto cane da guardia, più o meno socievole rispetto ad altre interazioni ma comunque adatto al ruolo che per lui hai scelto.

    Preoccupati soltanto di fare una scelta adeguata alle tue possibilità e a non improvvisarti padrone di un cane da guardia:

    Questi esemplari meritano e necessitano di un’adeguata educazione.


    Educa il tuo cane da guardia a partire da un buon addestramento


    Se hai bisogno di un ausilio inerente all’educazione del tuo cane da guardia lascia che ti aiuti io!

    Grazie alla mia esperienza pluriennale di addestratore cinofilo sono stato in grado di realizzare un mio personalissimo corso di addestramento per cani utile a socializzare ed educare il tuo cane. 

    In poche e accessibili lezioni sarai in grado di insegnare al tuo cane i fondamentali dell’educazione cinofila, gettando delle solide basi per un addestramento più specifico ed esaustivo.

    Il tutto ad un prezzo davvero alla portata di tutti, che ti invito a scoprire (assieme a tante altre informazioni) sulla mia pagina web principale.

    Cosa Fare Ora?

    Mi auguro di esserti stato d’aiuto con questo articolo, ti invito nuovamente sulla pagina web del mio corso d’addestramento e spero tu possa trovare il cane da guardia perfetto per te.

    Alla prossima!

    Condividi questo articolo con i tuoi amici

    Condividi su facebook
    Condividi su google
    Condividi su twitter
    Condividi su pinterest
    Condividi su whatsapp
    Condividi su email
    Iscriviti al Corso Di Addestramento GRATIS!
    Ho preparato per te un mini corso di addestramento di 12 lezioni che riceverai via email a cadenza giornaliera.
    Conosci Canebook?
    Ho creato il primo social network Italiano specificamente per i padroni di cani, ricco di corsi & contenuti gratuiti.
    Scarica la nostra App
    Ricevi gli ultimi articoli e aggiornamenti futuri direttamente sul tuo smartphone.
    Super Cane
    Super Cane è il mio corso di addestramento che ti insegnerà a correggere e gestire i più frequenti disturbi comportamentali del tuo amico a quattro zampe in solamente 8 semplici lezioni!

    Hai qualche Domanda?

    Scrivimi un Messaggio

    Copyright 2020 © The Collienois By Samayo

    >

    Scegli Quale Corso Preferisci!

    Ho creato 2 diversi corsi, uno sull’addestramento cani, e l’altro sulle cose da sapere prima di adottare un cane o comprare un nuovo cucciolo.

    Scegli l'app store del tuo smartphone!

    Una volta scelto verrai reindirizzato/a direttamente alla pagina di download di Google o Apple.

    Ottimo!

    Quale corso preferisci?

    Ho creato due diversi corsi, uno sull'addestramento, e l'altro sulle cose da sapere prima di adottare un cane o comprare un nuovo cucciolo.

    Stop!

    Iscriviti Al Mio Corso Di Addestramento GRATUITO!

    Ho creato per te un mini corso di 12 lezioni che riceverai via email a cadenza giornaliera. Ora non hai più scuse, vuoi migliorare la tua vita e quella del tuo cane, oppure no?

    Corso Addestramento Cani fai da te - come addestrare un cane in 8 semplici lezioni 23

    Molto Bene!

    Scrivi il tuo nome, il nome del tuo cane e la tua email così posso inviarti la prima lezione del mini corso.

    Iscrivendoti accetti di ricevere emails da samayo e dichiari di essere d’accordo con la  Cookie  &  Privacy Policy

    Molto Bene!

    Scrivi il tuo nome e la tua email così posso inviarti la prima lezione del mini corso.

    Iscrivendoti accetti di ricevere emails da samayo e dichiari di essere d’accordo con la  Cookie  &  Privacy Policy